Personalità dinamica che reagisce agli stimoli esterni ed interiori con rapidità, sensibilità e con un immagine inventiva spesso inattesa nelle sue manifestazioni.
Assaggia con forte sensorialità ed istintività quello che gli offre il presrente ma nello stesso tempo sfugge al presente con insoddisfazione e nervosismo.
È emotivo con irrequietezza e questo danneggia la azione, i sentimenti perché c’è il bisogno di scaricare l’energia. Spesso, nei rapporti con gli altri, impedisce un sereno rapporto con l’impazienza che esprime.
I problemi non vengono affrontati con calma, impegno, né sviscerati in profondità. Chi scrive a difficoltà a rimettersi in questione, preferisce seguire la spinta afare, inventare, creare con un tonus di attività fisica realizzatrice che crea un esito concreto, un risultato materiale tangibile.
In questo trova base una solidità per reggere un carattere ed un temperamento particolarmente complessi per impetuosità di slanci, per sensualità, per desiderio spesso di sopraffare l’interlocutore, per rinforzare la sicurezza in se stesso che è meno solida di quello che lascia ad intendere il suo atteggiamento.
Non sempre inquadra e programma adeguatamente la sua vita, preso dal bisogno di attivarsi sul piano concreto, inventivo e di soddisfare la sua vita istintiva.
La difficoltà a stabilizzare le sue aspirazioni può dargli un senso di solitudine, di inadeguatezza, che però è mascherato dall’immagine di sé vincente che offre.
L’osservazione è acuta, vicina all’oggetto, è sempre presente e non si perde in dettagli, và all’essenziale.
La volontà è impetuosa, non sempre misurata all’obiettivo da raggiungere. Il pensiero è rapido, cerca le soluzioni ingegnose, che risolvono sull’istante, le problematiche.
Motivazione prorompente è l’ambizione a costruire di sé un’immagine vincente che lo soddisfi e gli dia prestigio di fronte agli altri. Lo spinge alla creatività ed al rinnovo.

Roma 1996
Jannée Rossi Lancef